Mastoplastica additiva

Mastoplastica additiva a Venezia

chirurgia estetica VeneziaLa mastoplastica additiva aumenta il volume del seno e lo migliora nella forma e nel profilo. È un intervento adatto sia per chi ha un seno molto piccolo o non sviluppato (ipotrofico) sia per donne che vogliono semplicemente averlo più grande e sensuale.

Per ogni tipo di esigenza e di corporatura sono state sviluppate negli anni diverse tipologie di protesi, di cui le preferite attualmente sono quelle in silicone.
Le protesi possono essere scelte non solo per la dimensione, ma anche per la forma, che può essere rotonda o a goccia (anatomica), e con diversi profili, ottenendo così risultati differenti.

La localizzazione delle protesi è poi un’altra variabile della chirurgia estetica del seno. La posizione più frequente è retroghiandolare, ma anche la posizione della protesi dietro al muscolo pettorale è piuttosto praticata.

Tecniche chirurgiche

La mastoplastica additiva si realizza in anestesia locale con sedazione o generale e varia poi secondo la tecnica chirurgica adottata, che influenza soprattutto la qualità e la visibilità delle cicatrici.
La grossa differenza sta nell’incisione praticata per inserire la protesi nella sede scelta e la localizzazione di tale incisione può essere:

  1. periareolare (intorno all’areola)
  2. sottomammaria (nella piega sotto il seno)
  3. ascellare

La mastoplastica additiva si può realizzare su soggetti sani e al momento della prima visita viene raccolta l’anamnesi della paziente e vengono prescritti alcuni esami.

Valutazione della paziente candidata

La valutazione della candidata inizia durante la visita medica durante la quale si procede con un accurato esame fisico e si chiede alla donna di esprimere desideri e aspettative.

Il chirurgo estetico illustra le varie fasi dell’intervento di mastoplastica additiva, in cosa consiste il pre e il post-operatorio e risponde a tutti i quesiti che la stessa pone nel corso del consulto. Un’anamnesi completa permette di evidenziare fattori di rischio (ipertensione arteriosa, diabete, ecc..).

Si devono conoscere i precedenti interventi chirurgici , il tipo di anestesia ricevuta, le eventuali abitudini negative (fumo, alcool, stupefacenti, ecc). Interessa tutto ciò che può creare problemi nello svolgimento e nel risultato dell’intervento.

Tutte le informazioni consentono al chirurgo estetico con la paziente, di decidere il tipo di intervento da realizzare e il volume e la forma della protesi.

Inoltre si decide la sede dell’incisione (periareolare, inframammaria, ascellare). La sede anatomica della protesi può essere sotto ghiadola o sotto muscolo.

Prezzo della mastoplastica additiva

Un fattore rilevante della scelta in merito a questo intervento è certamente il costo. Non si trappa di un importo irrilevante e quindi il prezzo dell’intervento dovrà essere compatibile con il budget familiare ma anche con i parametri di sicurezza necessari per procedere con questo intervento. Non si potrà e dovrà mai risparmiare nel costo dell’ anestesia, della qualità chirurgica, della qualità delle protesi e della sterilità operatoria.