La liposuzione è la procedura più richiesta

0
487

Da sempre la donna vuole avere un fisico armonico, in cui parti adipose o adiposità localizzate sono non presenti. Va chiarito, comunque, che non tutte le volte è così e sempre più comunemente ci si ritrova a fare riferimento alla chirurgia della bellezza per rimuovere quei piccoli inestetismi che, nel tempo, possono portare alla perdita della stima di sé. In questo caso, perciò, è utile far riferimento ad un medico chirurgo che sarà capace di attuare sul paziente – dopo una visita specialistica – l’intervento di liposcultura.

Grazie a questo tipo di atto chirurgico , il chirurgo plastico è capace di operare sulla morfologia della paziente, andando ad cambiare in diversi punti del corpo umano. Gli interventi di liposuzione più gettonati sono certamente quelli finalizzati ai glutei, alla zona addominale e delle cosce.

Come si attua un’operazione di liposcultura?

Di fatto, dopo aver sottoposto il paziente ad una visita approfondita , il medico specialista in anestesia realizza l’anestesia comunemente locale o loco-regionale. Ad ogni modo, solitamente si preferisce intervenire con un’anestesia locale e sedazione. In relazione della quantità di grasso che si deve rimuovere , il tempo per compiere l’ operazione potrà variare, ma comunque non si parla mai di più di 60 minuti.

Grazie all’ uso di strumenti specifici ovvero una cannula sottile e movimenti energici utili a rompere le cellule di adipe, il professionista può rimuovere la parte di adiposità posizionata nella zona del profilo coinvolta e esaudire così la richiesta del cliente .

In questo modo, il paziente – indipendentemente del genere – potrà ancora una volta riprendere un buon livello di autostima, senza vergognarsi più dei temuti accumuli di grasso allocati sugli arti inferiori e l’addome .